Laura Bianconi Vicepresidente dei Senatori del Gruppo PDL

14.09.2011
SANITA' BIANCONI (PDL) DDL ALBI SARA' APPROVATO PRESTO SOLO SOSPESO
 ''Dopo l'articolato dibattito e le dichiarazioni del senatore Rutelli, che ha ammesso di essere stato nel 2006 l'artefice della sospensione delle deleghe da
parte del Governo per l'emanazione dei decreti necessari per l'emanazione di nuovi albi professionali in ambito sanitario ho ritenuto opportuno chiedere una sospensione all'esame del provvedimento, per evitare che venga archiviato come vorrebbero Rutelli e pochissimi altri colleghi''. Cosi' la vice presidente del gruppo Pdl al Senato Laura Bianconi, relatrice del
provvedimento sui nuovi ordini professionali nel campo della sanita' spiega perche' ha chiesto una sospensione dell' esame del ddl, criticato soprattutto dal leader dell' Api.
''Mi sembra assurdo - ha detto Bianconi - che non comprendano le esigenze di oltre 500 mila professionisti che chiedono da anni di non essere confusi con i numerosi abusivi di cui
quotidianamente sono vittime tanti cittadini. Questo provvedimento e' in linea anche con quello che a livello europeo ci viene chiesto per le professioni sanitarie e ricordo che la
convergenza di approvarlo rapidamente raccoglie un grandissimo consenso trasversale''.
''Pertanto, sono certa che una volta chiariti alcuni punti soprattutto sulle sanzioni, come richiesto dal Pd, saremo in grado di farlo ricalendarizzare dalla Conferenza dei capigruppo
e di approvarlo in tempi rapidi'' conclude la relatrice del provvedimento.
08.09.2011
SPECIALE MANOVRA FINANZIARIA
Il 7 settembre 2011, con 165 voti favorevoli, 141 voti contrari e 3 astenuti, il Senato ha approvato il maxiemendamento interamente sostitutivo dell'articolo unico del ddl n. 2887 di conversione in legge del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, recante ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo.
Principali misure e modifiche del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138
Valore complessivo della manovra: 54,2 mld di euro.
Riduzione delle spese dei Ministeri: 6 mld nel 2012 e 2,5 mld nel 2013 - entro il 31 marzo 2012 prevista la riduzione di 350 uffici dirigenziali dell'amministrazione centrale riduzione delle spese degli enti locali: 4,2 mld nel 2012 e 3,2 mld nel 2013 riorganizzazione uffici giudiziari;
delega al governo per riorganizzare la distribuzione degli uffici giudiziari sul territorio secondo i seguenti principi e criteri direttivi:
ridurre gli uffici giudiziari di I grado e viene assicurata l'esistenza di un tribunale ordinario nei circondari dei comuni capoluogo di provincia alla data del 30 giugno 2011 garantire che ciascun distretto di Corte d'appello, incluse le sue sezioni distaccate, comprenda almeno 3 degli attuali tribunali con relative Procure della Repubblica ridefinire l'assetto territoriale degli uffici requirenti non distrettuali, tenuto conto della possibilità per la Procura accorpante di svolgere le funzioni requirenti nell'ambito di più tribunali federalismo giudiziario: gli enti locali interessati, anche consorziati tra loro, possono richiedere e ottenere il mantenimento dell'ufficio del giudice di pace, facendosi interamente carico delle spese di funzionamento revisione della spesa pubblica;
 è prevista la presentazione da parte del Ministro dell'economia di un programma di spesa pubblica - a tal fine il Ministro avvia, a partire dal 2012, un ciclo di spending review mirato alla definizione dei costi standard dei programmi di spesa delle amministrazioni centrali dello Stato;
per gli anni 2012 - 2013 le spese di funzionamento relative alle missioni di spesa di ciascun Ministero sono ridotte, rispettivamente fino all'1% per ciascun anno rispetto alle spese risultanti dal bilancio consuntivo relativo al 2010 e le dotazioni finanziarie delle missioni di spesa di ciascun Ministero, sono ridotte fino all'1,5%;
per gli stessi anni le dotazioni finanziarie per le missioni di spesa per ciascun Ministero previste dalla legge di bilancio, relative agli oneri comuni di parte corrente e in conto capitale sono ridotte fino allo 0,5% per ciascuno dei 2 anni; per gli 2014 - 2015 - 2016 la spesa primaria del bilancio dello Stato può aumentare di una percentuale del 50% dell'incremento del Pil lotta all'evasione;
viene potenziata la partecipazione dei comuni all'attività di accertamento: si propone l'innalzamento, per il triennio 2012-2014, della quota di compartecipazione dei comuni alle maggiori entrate derivanti dalla loro partecipazione all'attività di accertamento e controllo su tributi erariali dal 50% al 100% - la norma comporta un potenziamento dell'attività di contrasto all'evasione fiscale;
viene inasprito il sistema penale-tributario con finalità dissuasive di comportamenti evasivi; nel caso in cui l'imposta evasa o non versata sia superiore a 3 mln di euro e l'ammontare della stessa sia superiore al 30% del volume d'affari non trova applicazione l'istituto della sospensione condizionale della pena - i termini di prescrizione sono elevati di 1/3
 sui siti web dei Comuni potranno essere pubblicati i redditi di aggregati e categorie di contribuenti, pertanto senza identificazione esplicita FAS;
i fondi regionali per le aree sottoutilizzate sono esclusi dalla clausola di salvaguardia, nel caso in cui dai tagli dei Ministeri non arrivino i risparmi attesi, pari a 6 mld di euro nel 2012
tredicesime;
è stato cancellato il differimento della tredicesima mensilità per i dipendenti pubblici, nel caso in cui le pubbliche amministrazioni non raggiungano gli obiettivi di risparmio imposti dalla manovra; in tal caso le amministrazioni competenti possono disporre, nel rispetto degli equilibri di bilancio pluriennale, la riduzione della retribuzione di risultato dei dirigenti responsabili nella misura del 30%IVA;
previsto l'aumento dell'Iva di un punto percentuale (dal 20% al 21%)
contributo di solidarietà
oltre la soglia di 300 mila euro si applica un prelievo nella misura del 3% - il contributo si applica sul reddito complessivo (fondiario, ad esclusione della prima casa, lavoro dipendente, autonomo, imprese) e sarà deducibile
sono state soppresse le disposizioni istitutive del contributo di solidarietà pari al 5% della parte eccedente il reddito complessivo di importo superiore a 90 mila euro annui e pari al 10% della parte eccedente i 150 mila euro
 restano in vigore le norme precedenti alla manovra di agosto che prevedono una misura analoga per i dipendenti del pubblico impiego e per i pensionati - sarà la lotta all'evasione a garantire le entrate che dovevano arrivare dal contributo di solidarietà dei privati ora cancellato
 contributo dei Parlamentari per gli anni 2011, 2012 e 2013, per redditi superiori a 90.000 e 150.000 euro: si propone di raddoppiare le aliquote portandole al 10% e al 20%, e al 20% e 40% nel caso in cui svolgano qualsiasi attività lavorativa per la quale si percepito un reddito uguale o superiore al 15% dell'indennità parlamentare - sono esclusi dal contributo di solidarietà la Presidenza della Repubblica e la Corte Costituzionale
giochi
 entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, l'AAMS può, con propri decreti dirigenziali, emanare tutte le disposizioni in materia di giochi pubblici utili al fine di assicurare maggiori entrate
rendite finanziarie
 viene introdotta, a decorrere dal 1° gennaio 2012, una revisione del sistema impositivo dei redditi di natura finanziaria al fine di unificare le attuali aliquote del 12,50 per cento e del 27 per cento, previste sui redditi di capitale e sui redditi diversi, ad un livello intermedio fissato al 20 per cento. Restano esclusi dall’ambito di applicazione della riforma, tra gli altri, i titoli di Stato ed equiparati, i titoli emessi da altri Stati, i titoli di risparmio per l’economia meridionale, le forme di previdenza complementare.
Festività nazionali
 le festività del 25 aprile, del 1° maggio e del 2 giugno non saranno accorpate alla domenica - la norma salva, tra le feste patronali, solo quella di San Pietro e Paolo, perché rientrante tra quelle previste dal Concordato con la Santa Sede
Fispe
 è incrementata di 2 miliardi di euro, per l’anno 2012, la dotazione del fondo per interventi strutturali di politica economica
Roma Capitale
 per la liquidazione degli importi inseriti nel piano di rientro e riferiti ad obbligazioni assunte alla data del 28 aprile 2008, non occorre una deliberazione consiliare.
 modifica le previgenti condizioni alle quali il Commissario straordinario del Governo può estinguere i debiti della gestione commissariale verso Roma Capitale, diversi dalle anticipazioni di cassa ricevute, stabilendo che esso può estinguerli ad avvenuta deliberazione del bilancio di previsione per gli anni 2011-2013, con la quale viene dato espressamente atto dell'adeguatezza e dell'effettiva attuazione delle misure occorrenti per il recepimento delle risorse finalizzate a garantire l'equilibrio economico-finanziario della gestione ordinaria
 un emendamento approvato in Commissione stabilisce che il Commissario straordinario del Governo, titolare della gestione commissariale, non può essere il sindaco pro-tempore di Roma Capitale
R.ETE. Imprese Italia
un emendamento approvato dalla Commissione, inserisce tra i membri della cabina di regia, istituita dal d-l 6 luglio 2011, n. 98 (stabilizzazione finanziaria) per assumere i poteri di indirizzo e vigilanza in materia di promozione e internazionalizzazione delle imprese, un rappresentante di R.ETE. Imprese Italia
enti pubblici non economici
è stata eliminata la soppressione prevista dal d-l di tutti gli enti pubblici non economici con meno di 70 dipendenti
contabilità dello Stato e residui di stanziamento
il Ministero dell'economia dovrebbe avviare una ridefinizione dei fabbisogni standard propri dei programmi di spesa delle amministrazioni centrali dello Stato
le somme stanziate per spese in conto capitale non impegnate alla chiusura dell'esercizio possono essere mantenute in bilancio, quali residui, non oltre l'esercizio successivo a quello cui si riferiscono
addizionale Irpef
viene data la possibilità ai comuni di stabilire aliquote dell'addizionale comunale all'Irpef differenziate esclusivamente in relazione agli scaglioni di reddito corrispondenti a quelli stabiliti dalla legge statale
indennità di amministrazione
viene esclusa dal trattamento economico del personale dell'Amministrazione degli Affari esteri nel periodo del servizio all'estero, l'indennità di amministrazione e l'indennità integrativa speciale.
aliquota tabacchi
posticipa al 30 giugno 2012 la possibilità da parte del Direttore generale dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato di proporre al
Ministro dell'economia e finanze, di disporre con D.M. l'aumento dell'aliquota di base dell'imposta di consumo sui tabacchi lavorati.
limitazione all'uso del contante
viene esclusa l'applicazione dalle sanzioni previste per il trasferimento di denaro contante o di libretti di deposito bancari o postali al portatore, per la mancanza dell'indicazione del nome o della ragione sociale del beneficiario e la clausola di trasferibilità negli assegni bancari e postali quando il valore è pari o superiore a euro 2.500, commesse nel periodo dal 13 agosto al 31 agosto 2011. Inoltre sono abrogate le norme riguardo il divieto di trasferimento di denaro contante per importi pari o superiori a euro 2.000 o inferiori a euro 5.000, effettuato per il tramite di esercenti attività di prestazione di servizi di pagamento nella forma dell'incasso e trasferimento dei fondi
condono 2002
le somme non riscosse del condono tombale del 2002 saranno recuperate in modo coattivo entro il 31 dicembre 2011 - in caso di omesso pagamento le sanzioni saranno del 50%
tassa su trasferimento di denaro all'estero
e' istituita un'imposta di bollo sui trasferimenti di denaro all'estero attraverso gli istituti bancari, le agenzie 'money transfer' ed altri agenti in attività' finanziaria - l'imposta e' dovuta in misura pari al 2% trasferito con ogni singola operazione, con un minimo di prelievo pari a 3 euro - sono esenti dall'imposta i trasferimenti effettuati da persone fisiche munite di matricola Inps e codice fiscale
incompatibilità componenti di commissioni tributarie
si prevede la incompatibilità per i componenti delle commissioni tributarie per coniugi, conviventi o parenti fino al 2° grado (attualmente fino al 3°)
liberalizzazioni
non è prevista la liberalizzazione in materia di orari (la liberalizzazione riguarda solo gli esercizi ubicati nei comuni inclusi negli elenchi regionali
delle località turistiche o città d'arte), né per le farmacie (all'articolo 3 è stato aggiunto il riferimento - tra le attività economiche che possono essere escluse dall'abrogazione delle restrizioni - quelle in cui la limitazione sia funzionale a ragioni di interesse pubblico e in particolare quelle connesse alla tutela della salute umana) - restano le restrizioni anche per il settore di trasporto non di linea - taxi e noleggio con conducente - in forza del fatto che la direttiva CE sui servizi l'aveva escluso dal suo ambito di applicazione
Basilicata
è autorizzata la spesa di 7 milioni di euro per l'anno 2011, per il ripristino e la messa in sicurezza delle infrastrutture colpite dagli eventi calamitosi nei territori della Regione Basilicata, nel periodo dal 18 febbraio al 1 marzo 2011
piano sud
 a decorrere dal 2011, la spesa effettuata annualmente dalle regioni a valere sulle risorse del fondo per lo sviluppo e la coesione sociale, sui cofinanziamenti nazionali dei fondi comunitari a finalità strutturale, può eccedere i vincoli del patto di stabilità interno nei limiti stabiliti con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro degli affari regionali e di intesa con la Conferenza Stato-regioni.
Sistri
dal 9 febbraio 2012 il sistema di tracciabilità dei rifiuti tornerà obbligatorio
operazioni di permuta agenzia del demanio
l'Agenzia del Demanio procederà, con priorità in Aree a più elevato disagio occupazionale e produttivo, ad operazioni di permuta, senza oneri a carico del Bilancio dello Stato, di beni, non più utilizzati e disponibili, appartenenti al Demanio e al Patrimonio dello Stato, con esclusione dei soli beni patrimoniali trasferibili compresi negli elenchi di cui ai D.P.C.M. previsti dall'articolo 3, comma 3, del decreto legislativo 85/2010, con immobili adeguati all'uso governativo, al fine di rilasciare immobili di terzi attualmente condotti in locazione passiva dalla pubblica amministrazione ovvero appartenenti al Demanio e al Patrimonio dello Stato ritenuti inadeguati
fondo di rotazione per la progettualità
le risorse disponibili sul Fondo di rotazione di cui all'articolo 1, comma 54 della legge 549/95, sono destinate prioritariamente alla progettazione delle opere, inserite nei piani triennali degli enti locali approvati alla data di entrata della legge di conversione del presente decreto e che ricadono su terreni demaniali o già di proprietà dell'ente locale interessato, aventi già destinazione urbanistica conforme all'opera o alle opere che si intendono realizzare
contratti aziendali
i contratti di lavoro aziendali o territoriali se sottoscritti da associazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale operano anche in deroga alle disposizioni di legge e alle relative regolamentazioni contenute nei contratti collettivi nazionali
 non é ammesso il licenziamento della lavoratrice in concomitanza del matrimonio, il licenziamento della lavoratrice dall'inizio del periodo di gravidanza fino al temine dei periodi di interdizione al lavoro, nonché fino ad un anno di età del bambino, il licenziamento causato dalla domanda o dalla fruizione del congedo parentale e per la malattia del bambino da parte della lavoratrice o del lavoratore ed il licenziamento in caso di adozione o affidamento
 nelle intese aziendali o territoriali valide erga omnes, per misurare la rappresentatività del sindacato, basta anche il criterio territoriale
comuni e province
nei comuni fino a 1.000 abitanti le funzioni esecutive saranno svolte dalle unioni di Comuni che dovranno gestire, in forma associata, le funzioni amministrative e i servizi pubblici loro spettanti mediante un'unione di comuni - la norma si applica a decorrere dal giorno della proclamazione degli eletti negli organi di governo del comune che, successivamente al 13 agosto 2012, sia per primo interessato al rinnovo, nei comuni con popolazione fino a 1.000 abitanti che siano parti della stessa unione, gli organi di governo sono il sindaco e il consiglio comunale e le giunte in carica decadono di diritto
vengono ridotti gli assessori e i consiglieri delle Province in attesa della loro soppressione
per l'abolizione delle Province e il passaggio delle loro funzioni alle Regioni sarà presentato un disegno di legge costituzionale
risorse enti locali
le maggiori entrate derivanti dall'attuazione della disciplina della riduzione delle tariffe elettriche sono integralmente destinate alle riduzioni relative agli enti locali (nella versione originale del decreto si prevedeva che le maggiori entrate, derivanti da modifiche dell'addizionale Ires, fossero destinati alla riduzione fino al 50% degli interventi inerenti, rispettivamente, il contenimento della spesa sia dei Ministeri, sia degli enti locali)
CNEL
la riorganizzazione del Cnel, che conterà 70 componenti oltre il presidente e il segretario generale, secondo la ripartizione è stabilita con decreto del Presidente della Repubblica, da emanarsi entro 60 giorni dalla entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto
disposizioni finali concernenti le regioni a statuto speciale e le province di Trento e Bolzano
si specifica che i tagli delle risorse destinate ai comuni avverranno nel rispetto degli Statuti delle regioni speciali e delle province di Trento e Bolzano
incompatibilità
viene prevista l'incompatibilità della carica di senatore o deputato con altra carica pubblica elettiva di natura monocratica relativa a organi di governo di enti pubblici territoriali con popolazione superiore a 5.000 abitanti;
verrà presentato un disegno di legge costituzionale per dimezzare il numero di deputati e senatori pensioni donne e statali;
viene anticipato dal 2016 al 2014 l'adeguamento delle pensioni di vecchiaia delle donne nel settore privato - la modifica introdotta prevede che l'adeguamento progressivo della pensione di vecchiaia delle donne nel settore privato a 65 anni decorra dal 2014 fino al 2026
 il pagamento del tfr avviene entro 24 mesi (anziché 6) nelle uscite per anzianità non di vecchiaiarevisione regime società di comodo;
 si prevede una maggiorazione di 10,5 punti percentuali da applicarsi al reddito minimo calcolato secondo la disciplina delle c.d. società di comodo indeducibilità dei costi su beni concessi in godimento ai soci;
 la norma mira a contrastare il fenomeno della concessione in godimento, a soci o familiari dell'imprenditore, di beni relativi all'impresa per un corrispettivo inferiore al valore di mercato
riduzioni agevolazioni cooperative;
 viene ridotta del 10% l'esclusione dal reddito imponibile delle cooperative e loro consorzi a mutualità prevalente - con eccezione delle cooperative agricole - della quota degli utili netti annuali destinati a riserve indivisibili;
 è previsto un aumento dal 30 al 40% del peso degli utili nella formazione della base imponibile per le altre cooperative e loro consorzi e dal 55 al 65% per le società cooperative di consumo e loro consorzi.
07.09.2011
TUTELA VINO: SENATORI PRESENTANO INTERROGAZIONE SU AUMENTO TASSAZIONE IN RUSSIA
Le esportazioni di vino italiano, nonostante la crisi, sono aumentate del 15% nei primi cinque mesi dell’anno e il 2011 potrebbe segnare il superamento della soglia record di 4 miliardi di euro in valore per le esportazioni di vino italiano, se sarà mantenuto l’attuale trend di crescita; tale aumento è il risultato di un incremento delle esportazioni pari al 12% nei paesi dell’Unione europea e del 21% negli Stati Uniti, ma soprattutto della crescita dell'esportazione di vino italiano su un mercato emergente qual'è quello russo, dove la domanda del nostro vino registra un balzo del 44%. Ma il Governo russo sembra abbia aumentato la tassazione sui vini italiani, con un'imposizione fiscale che è pari al doppio di quella prevista per i vini prodotti in Francia ed in Spagna e questo comporterebbe, se confermato, un incremento del prezzo finale dei vini per il consumatore russo di circa il 30%, contro il 12% di quelli francesi e spagnoli. Appresa la notizia i senatori, dell'associazione parlamentare "Luigi Veronelli", Laura Bianconi, Benedetto Adragna, Valerio Carrara, Rossana Boldi, Cesare Cursi, Dorina Bianchi, Domenico Benedetti Valentini e Vincenzo Speziali hanno presentato un'interrogazione ai ministri Frattini, Romani e Romano per avere chiarimenti in merito a questa notizia, che sembra confermata anche dalla Confagricoltura ed anche in merito ai pesanti ritardi sul rinnovo a diversi produttori della licenza di importazione. "Sono molte le aziende italiane del settore - riferisce la senatrice Bianconi, presidente dell'Associazione - che sarebbero costrette ad abbandonare il mercato russo, con il conseguente azzeramento di un investimento consistente, frutto di un impegno che dura da anni e che ha permesso ai produttori italiani di esportare in Russia oltre un miliardo di litri di vino nel solo 2010, toccando un bacino di utenza di oltre 30 milioni di potenziali clienti con un consumo pro capite pari a 7 litri l'anno".
05.09.2011
UE-RUSSIA: A PRAGA CONFERENZA INTERNAZIONALE, FARI PUNTATI SU VOTO 2012
L’Europa non ha nulla da temere da un’eventuale vittoria di Vladimir Putin alle prossime elezioni presidenziali che si svolgeranno nel marzo 2012. E’ quanto e’ emerso Praga durante la Conferenza internazionale ‘Central Europe, EU e new Russia’ che si e’ svolta presso il Parlamento della Repubblica Ceca.
Il senatore e questore del Pd, Benedetto Adragna, parlando davanti all’assemblea legislativa ceca e’ stato netto: “Russia e Europa, ancor di piu’ a causa della crisi economica, devono trovare una strada comune per governare tutti i processi iniziati che riguardano l’approvvigionamento energetico, l’immigrazione clandestina e per un processo di stabilita’ la gestione del Kosovo, dell’Iran, della Corea del Nord e della lotta al terrorismo internazionale”. Da questo scenario ne consegue che “il nuovo presidente russo, che sara’ eletto nel marzo del 2012, dovra’ segnare una linea di politica estera simile a quella che Putin sta portando avanti ormai da anni”.
Ad Adragna ha fatto eco la vicepresidente del gruppo Pdl al Senato, Laura Bianconi, che ha ricordato “gli ottimi rapporti tra Italia e Russia testimoniati, oltre che dalla prossima abolizione dei visti, anche dalla ricorrenza del 2011 come anno della cultura e della lingua italiana in Russia e della cultura e della lingua russa in Italia, che si e’ aperto lo scorso 15 febbraio a Roma”.
Nella sua analisi sulla politica mondiale Bianconi ha sottolineato l’importanza “delle elezioni che si terranno in Europa il prossimo anno: con Spagna e Francia che potrebbero avviarsi a cambi nei loro governi” e gli Usa dove non e’ facile fare una previsione: “La regola dei due mandati, praticamente garantiti a quasi tutti i presidenti americani, rischia di saltare per Barack Obama, che non ha mantenuto i principali impegni della sua campagna elettorale”.
Passando alla Russia, la vicepresidente dei senatori Pdl ha riconosciuto a Putin “l’indubbio merito di essere stato uno strenuo sostenitore di una politica ‘multipolare’ contrapposta alla politica ‘unipolare degli Usa. E questa e’ un’ottica
estremamente importante, per noi europei, se vogliamo essere protagonisti della costruzione del mondo di domani”. “La politica di Mosca – ha spiegato durante la conferenza internazionale Bianconi – e’ riuscita a diversificare le relazioni e a rompere quella visione eurocentrica, secondo cui la Russia ‘aveva bisogno’ dell’Europa. In alternativa Vladimir Putin non ha avuto dubbi a stringere legami con due potenze emergenti come Cina e India”. A Putin, ha concluso Bianconi, vanno pure riconosciute una serie di riforme per la stabilita’ economica e politica e la prossima entrata della Russia nel Wto.
Sono intervenuti anche l’ex premier slovacco, Jan Carnogursky, Leonid Litinetsky, ex deputato del Parlamento israeliano e attuale vicepresidente dell’associazione degli imprenditori russi in Israele, lo spagnolo Pedro Mourino, ex presidente dei giovani del Ppe oggi analista politico in Spagna, il presidente onorario di Eds, organizzazione giovanile del Ppe, Alessandro Musolino, Valery Konovalyuk, deputato della Verkhovna Rada, il Parlamento dell’Ucrain, il serbo Dragan Stanojevic, presidente dell’Organizzazione internazionale di Diaspora dei serbi in Eurasia.
A presiedere i lavori l’importante politico russo, il vicepresidente della Duma di Mosca, Alexander Babakov, che quando era stato ospite della conferenza che si era tenuta nella sala Zuccari al Senato aveva premuto il tasto dell’importanza delle elezioni presidenziali dell’anno prossimo “per le formazioni politiche in Russia”.
Quanto all’attuale premier una rassicurazione: “Putin oggi e’ il politico che gode della maggiore popolarita’, ma voglio tranquillizzare gli esperti che scrivono
sulla Russia: nel nostro Paese si conservera’ la stabilita’ e proseguira’ quello sviluppo positivo che portera’ maggiore benessere sia in Russia che nel continente”.
03.08.2011
BIOTESTAMENTO: BIANCONI (PDL) AIUTIAMO CHI CHIEDE STOP CURE SALVAVITA
"La notizia riportata oggi dal ''Gazzettino'' serve a farci comprendere quanto siamo sempre più vicini alla strada dell'eutanasia anticipata per sentenza". Questo il commento della senatrice Laura Bianconi vice capogruppo del Pdl alla notizia riportata dal quotidiano veneto di una donna che, colpita da una grave malattia degenerativa, ha chiesto al giudice il permesso di non utilizzare, nel caso fosse necessario, le cosiddette cure salvavita. "Quello che veramente mi sconvolge di questa vicenda - sottolinea Laura Bianconi - è la facilità con la quale il magistrato ha concesso la sua autorizzazione, del tutto giuridicamente discutibile perché ancora una volta viene utilizzata la figura dell'amministratore di sostegno impropriamente. La paura della sofferenza - conclude - non può trovare una risposta nell'abbandono terapeutico o in dichiarazioni anticipate di trattamento che prevedano forme celate di eutanasia, ma è necessario adoperarsi con amore e con ogni mezzo per sostenere moralmente e materialmente coloro che a causa delle gravi condizioni di salute vogliono abbandonare il loro diritto/dovere di continuare a vivere".

Prima  Indietro  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25    Avanti   Ultima

 

 

 


Privacy e Note Legali
[ home ] - [ biografia ] - [ news letters ] - [ photo gallery ] - [ links ] - [ contatti ]