Laura Bianconi Vicepresidente dei Senatori del Gruppo PDL

 

SEN. BIANCONI (PDL): SOVRAPPASSO PONENTE, OCCORRE FARE CHIAREZZA

Sulla vicenda del sovrappasso di Ponente, in briciole già pochi giorni dopo la sua apertura, interviene la senatrice Bianconi annunciando di aver inviato al riguardo un’interrogazione al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. “E’ veramente sconcertante - dichiara Bianconi - che un’opera viaria così importante e attesa da anni dalla città di Cesenatico, manifesti problemi gravi come lo sbriciolamento dell’asfalto dopo soli 3 giorni di funzionamento. Evidentemente le valutazioni tecniche non hanno tenuto conto di tutte le variabili e ora assistiamo alla beffa di vedere un’opera nuova già piena di toppe”.



La senatrice Bianconi, che aveva seguito in prima persona la problematica relativa ai finanziamenti per la realizzazione del sovrappasso, ricorda come la sua realizzazione sia stata possibile grazie all’impegno dell’ANAS di inserire il progetto nell’elenco denominato “buchi neri”, cioè la classificazione che assegna livelli di pericolosità alti a determinati tratti stradali e di conseguenza garantisce loro priorità di finanziamento.



“Allora – prosegue Bianconi – grazie all’impegno bipartisan, del Sindaco Damiano Zoffoli e mio, si riuscì a sbloccare un progetto che da tanti anni aspettava di essere realizzato e di estrema importanza per la città di Cesenatico. Francamente dispiace dovere assistere a risultati così deludenti”.











--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------INTERROGAZIONE







Al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti







premesso che







· il sovrappasso denominato “di Ponente” in località Cesenatico (FC) é opera di primaria importanza per la viabilità della città, in quanto consente l’eliminazione di Passaggio a Livello ferroviario posto in prossimità della SS 16;



· trattasi di opera attesa da oltre 20 anni il cui costo supera i 10 milioni di euro;



· la realizzazione del suddetto sovrappasso è stata possibile grazie all’impegno di ANAS di inserire tale progetto nell’elenco denominato “buchi neri”, garantendo in questo modo la priorità al finanziamento del progetto;



· che da quanto riportato dalla stampa si è appreso che, pur essendo trascorsi solo alcuni giorni dall’apertura avvenuta il 14 dicembre, il manto stradale ha già cominciato a sgretolarsi;







si chiede di sapere:



se il Ministro in indirizzo non ritenga opportuno verificare quali siano stati i criteri di scelta per materiali e tecniche di costruzione;



a chi competano i maggiori costi derivanti dagli interventi di adeguamento e ripristino del manto stradale.



Bianconi


 

 


Privacy e Note Legali
[ home ] - [ biografia ] - [ news letters ] - [ photo gallery ] - [ links ] - [ contatti ]