Laura Bianconi Vicepresidente dei Senatori del Gruppo PDL

 

MILLEPROROGHE. BIANCONI (PDL): TRACCIABILITA' FECONDAZIONE NON E' ABUSO

"Il contenuto dell'emendamento al decreto "milleproroghe" in cui è previsto che i centri per la procreazione medicalmente assistita (Pma) inviino i dati in loro possesso al ministero della Salute il quale li inoltrerà all'Istituto superiore di sanità e al Centro nazionale trapianti non è una schedatura delle donne, ma si tratta di rendere i processi trasparenti nel rispetto delle procedure". Questa la risposta della senatrice Laura Bianconi del Pdl a chi accusa la maggioranza di voler controllare le donne che si sottopongono alla fecondazione assistita. "Si tratta di monitorare le tecniche per tutelare la salute della donna senza alcuna identificazione da parte del ministero della Salute di coloro che si sottopongono alla fecondazione assistita. L'invio dei dati - precisa Bianconi - avverrà con le stesse modalità che proteggono la privacy nell'ambito delle procedure per ladonazione e trapianto di tessuti e cellule, tramite un codice univoco che non consente di rendere noti i nomi, ma solo la tracciabilità delle procedure come avviene in tutta Europa. Tale sistema si rende, infatti, necessario per ottemperare al decreto legislativo 191/2007e al successivo collegato che recepiscono alcune direttive europee in cui si stabiliscono criteri di qualità, trasparenza e sicurezza per cellule e tessuti. Pertanto - sottolinea la parlamentare del Pdl - devono ovviamente essere applicate anche ai centri di Procreazione medicalmente Assistita. Stupisce, quindi, che la sinistra faccia tanto chiasso per nulla mistificando la realtà dei fatti, visto che tale decreto del 2007 è ben conosciuto dal senatore Marino essendo stato approvato dalla Commissione Igiene e Sanità del Senato quando lui la presiedeva ed è poi stato firmato dall'allora ministro Livia Turco, almeno loro dovrebbero avere l'onestà di non promuovere false accuse, sapendo che non applicando tale procedura l'Italia sarebbe fuori legge".

Roma, 15 febbraio 2011


 

 


Privacy e Note Legali
[ home ] - [ biografia ] - [ news letters ] - [ photo gallery ] - [ links ] - [ contatti ]