Laura Bianconi Vicepresidente dei Senatori del Gruppo PDL

 

PILLOLA 5 GIORNI: PRESENTATA MOZIONE DA SENATORI UDC E PDL

"Il via libera da parte del Consiglio superiore di sanità alla cosiddetta pillola dei cinque giorni dopo per la contraccezione d'emergenza è un ulteriore passo verso la trasformazione dell'aborto in contraccezione, per questo motivo chiediamo al Governo risposte certe al fine di evitare che questo accada". Lo dichiarano in una nota congiunta la senatrice del Pdl Laura Bianconi ed il senatore Claudio Gustavino del Udc, primi firmatari della mozione bipartisan presentata oggi in Senato. "La molecola ulipristal acetato alla base della pillola dei cinque giorni dopo, - sottolineano i senatori - appartiene allo stesso gruppo farmacologico della Ru486, in uso per l'aborto chimico, e il meccanismo d'azione è praticamente sovrapponibile". Quando EllaOne viene somministrata prima dell'ovulazione la può quindi inibire o posticipare se, invece, viene somministrata dopo l'avvenuta fecondazione impedisce l'annidamento e, quindi, provoca un vero e proprio aborto perché impedisce il prosieguo della gravidanza. Riteniamo -concludono - che le donne debbano essere chiaramente informate che questo non è un banale contraccettivo ma un potenziale farmaco abortivo che se si deciderà di mettere in commercio deve seguire le linee guida già adottate per la RU486, perché il test di gravidanza del sangue preventivo per escludere gravidanze pregresse non può essere considerato attendibile se eseguito entro 5 giorni dall'eventuale rapporto a rischio e, quindi, entro il termine massimo consentito per il possibile acquisto di questo farmaco".

Roma, 28 giugno 2011


 

 


Privacy e Note Legali
[ home ] - [ biografia ] - [ news letters ] - [ photo gallery ] - [ links ] - [ contatti ]