Laura Bianconi Vicepresidente dei Senatori del Gruppo PDL
Newsletter n. 178 del 7 maggio 2013

IIn Commissione
Le Commissioni permanenti sono convocate per la loro costituzione e per eleggere presidenti, vicepresidenti, segretari

In Aula
Documento di economia e finanza 2013
Votazione per l'elezione di tre Senatori Segretari

GOVERNO: BENE TOUR EUROPEO DEL PRESIDENTE LETTA
“Dalla crisi economica che attanaglia l’Europa si può uscire solo insieme e non in ordine sparso. Bene ha fatto dunque il neo-premier Enrico Letta a recarsi, appena avuta la fiducia del Parlamento, a Bruxelles e nelle principali capitali europee per ribadire quale sia la situazione italiana e concordare una strategia comune”.
Questo il commento della senatrice Laura Bianconi riguardo le prime iniziative pubbliche del nuovo Presidente del Consiglio. “Gli ultimi dati – continua Bianconi – ci dicono che anche la Germania sta perdendo il primato di locomotiva d’Europa e, quindi è ancora più evidente che la tenuta, anche sociale, dei suoi stati deve necessariamente avvenire con strategie sovranazionali che mettano al primo posto il lavoro. Sinora - conclude Bianconi – a prevalere sono stati il rigore e le paure dell’inflazione della Germania. Bene ha fatto dunque il presidente Letta ha cercare la sponda di Francia e Spagna per preparare una strategia comune in vista del prossimo vertice europeo”.

SANITA’: LAURA BIANCONI DAL COMMISSARIO BORG PER CENTRO DI RICERCA AVANZATA
Ieri la senatrice Laura Bianconi ha incontrato a Bruxelles il Commissario europeo alla salute Tonio Borg per presentargli l’idea di creare un progetto un grande centro medico-scientifico di ricerca avanzata per la lotta alle malattie, in collaborazione con altri partner, e con una dimensione mediterranea. ''Il commissario Borg – commenta Laura Bianconi - ha preso atto del progetto e ha anche individuato diverse ipotesi per sostenere finanziariamente il progetto”.

MALTEMPO EMILIA ROMAGNA: SOLIDARIETA’ AI COMUNI COLPITI
“Un ennesimo colpo alla già difficile situazione di un territorio che solo un anno fa si è trovato ad affrontare il dramma del terremoto”. Questa la dichiarazione della senatrice Laura Bianconi riguardo la tromba d’aria che nei giorni scorsi ha colpito i comuni di Argelato, Bentivoglio, San Giorgio di Piano e San Pietro in Casale nel bolognese, Castelfranco Emilia e Mirandola nel modenese. “Sono certa che ancora una volta i cittadini e gli amministratori sapranno reagire a questa ennesima sciagura che si abbatte sui loro territori – continua Bianconi – e mi auguro che il Governo riconosca in tempi rapidi lo stato di calamità naturale”.

CORDOGLIO PER LASCOMPARSA DI GIULIO ANDREOTTI
“In queste ore tante sono state le definizioni che sono state date di Giulio Andreotti, scomparso dopo mesi in cui la sua salute è andata sempre più indebolendosi, ma io ritengo che di lui e per lui parli la storia. Una storia, quella della sua vita che è inequivocabilmente intrecciata a quella della Repubblica, di cui è stato protagonista come politico, come uomo di governo, come testimone acuto e arguto”.
Così la senatrice Bianconi ricorda Giulio Andreotti formulando le più sentite condoglianze alla famiglia.


Anche in questa legislatura ritroviamo le amiche di Valori e Libertà, che sempre attive ci raccontano la loro ultima iniziativa.

IL LATO GIUSTO. LA LEGALITA’ COME VALORE NELLA SOCIETA’ CIVILE
Venerdì 3 maggio, all’Hotel Casali di Cesena, l’associazione Valori e Libertà si è tenuto un incontro pubblico sul tema della legalità dal titolo IL LATO GIUSTO. LA LEGALITA’ COME VALORE NELLA SOCIETA’ CIVILE. L’idea di un incontro pubblico su un tema così importante e delicato da tempo rientrava da tempo nella programmazione dell’associazione Valori e Libertà, associazione femminile che opera nell’ambito della provincia di Forlì-Cesena con iniziative di carattere culturale e di promozione sociale. Come mission dell’associazione sentiamo fortemente la responsabilità del compito educativo che le donne, come mogli, come madri, hanno. Per questo non potevamo ignorare questo tema, questo problema che, come testimoniano tanti fatti di cronaca, sta diventando una vera emergenza nel nostro paese. Il passaggio successivo è stato quello di coinvolgere nella nostra proposta due importanti associazioni di categoria del nostro territorio, Confcommercio e Confartigianato, che proprio sul tema della legalità sono particolarmente sensibili. Come giustamente hanno osservato Augusto Patrignani, presidente di Confcommercio, e Stefano Bernacci, direttore di Confartigianato, il tema della legalità attiene al rispetto delle regole che una comunità e quindi anche l’economia di un paese che non può prescindere dal garantire la sicurezza delle persone e contrastare i fenomeni criminali. L’incontro è poi entrato nel vivo con gli interventi dei relatori, magistralmente coordinati dal senatore Benedetto Adragna, un amico dell’associazione Valori e Libertà, che è ritornato a Cesena dopo aver partecipato nel 2011 all’incontro su Lavoro e Welfare.
Il sociologo Francesco Pira, un siciliano di ritorno, cime si è definito, docente di Comunicazione all’Università di Messina, ha posto l’attenzione sull’importanza di capire quale sia il lato giusto. Attraverso esempi molto gustosi e divertenti ha dimostrato come anche dal punto di vista lessicale il concetto di legalità ha confini a volte molto labili. Ma soprattutto ha posto l’accento sul grande cambiamento culturale della società attuale. “Prima – ha detto – si sapeva chi era il nemico, oggi siamo caduti dentro la rivoluzione, tutto fa schifo e questo non aiuta a capire qual è il lato giusto” Altrettanto significativo l’intervento di Gaetano Savatteri, scrittore e giornalista nato a Milano, ma formatosi a Racalmuto, città di origine della sua famiglia, dove ha conosciuto e frequentato i grande Leonardo Sciascia. Savatteri ha mescolato testimonianze della sua esperienza di giornalista di inchiesta, di scrittore profondamente documentato sulla storia dei fenomeni malavitosi. In particolare ha citato il famoso processo Notarbartolo come esempio di una delle più grandi operazioni di comunicazione che la mafia sia riuscita a fare, riuscendo a far passare il messaggio che la mafia non esiste (e si era nel 1880) perché si caratterizza come tradizione culturale. Ma soprattutto, da scrittore, ha posto l’accento sull’importanza dei libri, della lettura; ed è stato veramente commovente quando raccontando di un suo compagno di scuola condannato all’ergastolo, ha rivelato come in quella condizione senza speranza, senza via d’uscita, abbia trovato un nuovo senso per la sua esistenza grazie alla scoperta dei grandi classici. “Un libro può salvare una vita” ha detto in conclusione Savatteri. E questo è un richiamo forte per tutti noi, sia che siamo educatori, sia che siamo genitori, e ci pone la domanda su quanto facciamo per andare controcorrente in questa società dell’effimero in cui tutto dura lo spazio di tweet. L’ultimo intervento è stato quello di Michele Nardi, magistrato che ha condotto importanti inchieste presso la Procura di Trani, ma anche uomo dai molteplici interessi culturali. Da magistrato ha richiamato l’attenzione sulle parole “legalità”, da lui definita un concetto vuoto, e giustizia, definita come visione del futuro, una prospettiva, una visione. Soprattutto impressionante è stata l’analisi dell’attuale situazione politica, alla luce della sua esperienza di magistrato abituato ad analizzare la realtà e a ricercare la verità. “Quando si perde il senso del vero – ha concluso Nardi – l’oratore riesce a catturare l’attenzione, e ad avere il consenso”. E da ultimo l’intervento della senatrice Laura Bianconi, fondatrice, sostenitrice e amica dell’associazione Valori e Libertà, che sempre ci sostiene con i suoi preziosi consigli. La senatrice Bianconi, prendendo spunto dall’ultimo libro di Gaetano Savatteri, Il contagio, è importante non girare il volto dall’altra parte ma agire, fare la scelta giusta. Ricordando il celebre episodio che lega le vite dello statista inglese Winston Churchill e dello scienziato Alexander Fleming, scopritore della penicillina, la senatrice Bianconi ha richiamato la memoria su come la scelta semplice di un contadino scozzese, che scelse di non girare il volto sentendo un grido di aiuto, ha cambiato due volte il destino del mondo.
(Maria Lucia Macagnino – Presidente Associazione Valori e Libertà)
 

 

 

A cura della segreteria della Senatrice Laura Bianconi
Via Uberti,14 – 47023 Cesena (FC)
tel. 0547/613927 – fax 0547/613935
www.laurabianconi.itsenatrice@laurabianconi.it

Questa newsletter vuole essere un contributo al dibattito politico e culturale nel nostro Paese. Ci scusiamo se arriva contro la tua volontà, molti dei nostri indirizzi sono presi da elenchi istituzionali e trattati secondo quando stabilito dalla L. 675/96, se non vuoi più riceverla.

clicca qui


Privacy e Note Legali
[ home ] - [ biografia ] - [ news letters ] - [ photo gallery ] - [ links ] - [ contatti ]