Laura Bianconi Vicepresidente dei Senatori del Gruppo PDL
Newsletter n. 12 del 27 aprile 2010

In Commissione
Affari Costituzionali
Audizione del Commissario europeo per gli affari interni in materia di immigrazione
Bilancio
Audizioni sul federalismo demaniale
Lavori Pubblici
Ddl Sicurezza stradale
Sanità
Ddl limiti al consumo di tabacco

In Aula
Disciplina della professione forense

Nei giorni scorsi il dibattito politico è stato tutto incentrato sullo scontro all’interno del PdL. Laura Bianconi, eccezionalmente nella veste di cronista, racconta come ha vissuto la Direzione nazionale che si è tenuta all'Auditorium di Via della Conciliazione.

LA FORZA DEL PDL: DISCUTERE SU TUTTO, DISCUTERE ALLA LUCE DEL SOLE
Difficile continuare a parlare di dissenso interno, di proposte costruttive nell’interesse del partito e del paese; quanto avvenuto la scorsa settimana tra il Presidente del Consiglio e il Presidente della Camera ha tutto il sapore della resa dei conti con tanto di votazione plebiscitaria per il leader del PdL. Era ovvio, dunque, che sullo scontro Berlusconi/Fini si sarebbero puntati i riflettori di tutto il mondo politico e giornalistico, soprattutto di coloro che, con la stesso puntiglio dell’anatomopatologo di CSI, sono sempre a spiare ogni respiro, ogni battito di ciglio di Silvio Berlusconi nella segreta, e sinora vana, speranza di scorgere il segno fatale del suo declino politico. E ancora una volta il Presidente Berlusconi ha dimostrato la sua straordinaria capacità di andare oltre i tradizionali schemi della politica. Quello che rischiava di essere uno dei tanti “teatrini della politica” (alzi la mano il leader che non è mai stato messo in discussione) è diventato l’occasione per dimostrare, a tutti gli italiani che il PdL non è un partito nuovo solo per una questione anagrafica, è un partito nuovo perché nuovo è il modo con cui gestisce i rapporti interni e con i cittadini. La decisione dunque di tenere la Direzione nazionale sotto gli occhi delle telecamere, di non nascondere nulla di un dibattito che si sapeva sarebbe stato forte e finanche aspro ha dimostrato ancora una volta la capacità di Silvio Berlusconi di capire che cosa vogliono gli italiani. Le tante persone che attraverso il web hanno seguito gli interventi dimostrano che è così che si deve fare. Dopo quanto avvenuto all’Auditorium di Via della Conciliazione sarà difficile ritornare ai soliti minuetti delle smentite e delle rettifiche. L’onorevole Bersani, segretario nazionale del PD, uno che politicamente è cresciuto in un posto non a caso chiamato Botteghe Oscure, ha parlato di “spettacolo indecoroso”; ovviamente non è mai bello assistere ad uno scontro, non è mai bello vedere la fine di un’amicizia, e ovviamente rimane sempre forte la speranza che i dissidi si possano ricomporre. Ma con questa Direzione nazionale è come se Silvio Berlusconi avesse detto a tutti gli italiani: “Vedete, non vi nascondo nulla, non vi mentirò mai, potete continuare a fidarvi di me”. Altro che partito azienda, altro che partito di plastica!
(Sen. Laura Bianconi – Vicepresidente del Gruppo PdL)


Spazio libero è anche l’occasione per far conoscere il lavoro dei tanti amici che sul territorio sono impegnati a sostenere gli ideali del PdL e di Silvio Berlusconi. Questa settimana Spazio libero ospita l’intervento di Stefano Gagliardi, capogruppo del PdL nel Consiglio provinciale di Forlì-Cesena.

PROVINCIA DI FORLI’-CESENA: IL NO DEL PDL AL CONSUNTIVO DI BILANCIO
La votazione del bilancio consuntivo della Provincia di Forlì-Cesena ci da l’opportunità non solo di analizzare nel merito uno strumento fondamentale per la programmazione economica del nostro territorio ma anche di esprimere un giudizio sulla maggioranza di centro sinistra che governa la nostra provincia. Senza tanti giri di parole il bilancio della provincia di Forlì-Cesena è paragonabile a un libro dei sogni, con lo spirito tipico di un demagogico programma elettorale all’interno del bilancio preventivo viene inserito di tutto e di più e infatti, puntualmente, il bilancio consuntivo registra scostamenti dell’ordine del 40/60 per cento. Il PdL da sempre chiede una seria politica di bilancio con un accertamento più puntuale delle entrate per meglio definire e modulare gli investimenti e le spese in conto capitale. E così puntualmente ogni anno si ripropongono gli stessi progetti che puntualmente rimangono disattesi: politiche di marketing territoriale, società di scopo, progetti di trasporto rapido costiero, passaggio da una provincia bipolare a una provincia integrata o metropolitana. Per non parlare delle società partecipate che pesano sul bilancio provinciale ben più dei presunti tagli sempre ascritti al Governo Berlusconi. Gli stessi Sindaci Revisori pongono da tempo l’attenzione sulla necessità di un maggior controllo sulle società controllate e partecipate come Seaf, Atr, Sapro, Acer e invitano a creare una governance tecnico-politica per monitorare quanto le loro perdite incidano sul bilancio della Provincia. In definitiva ci troviamo di fronte a una spesa pubblica scarsamente incisiva sul tessuto produttivo e sociale dei nostri territori, costituita in gran parte di contributi a pioggia. La proposta politica del PdL si basa su progetti concreti e ben individuati, da portare avanti con puntualità e precisione e su questa base abbiamo motivato il nostro no al bilancio consuntivo certi di interpretare la volontà di tanti cittadini, di tante famiglie, di tanti imprenditori, di tanti giovani che come noi sono insoddisfatti dell’operato dell’Amministrazione provinciale.
(Stefano Gagliardi – Capogruppo PdL nel Consiglio provinciale di Forlì-Cesena)
 

 

 

A cura della segreteria della Senatrice Laura Bianconi
Via Uberti,14 – 47023 Cesena (FC)
tel. 0547/613927 – fax 0547/613935
www.laurabianconi.itsenatrice@laurabianconi.it

Questa newsletter vuole essere un contributo al dibattito politico e culturale nel nostro Paese. Ci scusiamo se arriva contro la tua volontà, molti dei nostri indirizzi sono presi da elenchi istituzionali e trattati secondo quando stabilito dalla L. 675/96, se non vuoi più riceverla.

clicca qui


Privacy e Note Legali
[ home ] - [ biografia ] - [ news letters ] - [ photo gallery ] - [ links ] - [ contatti ]