Laura Bianconi Vicepresidente dei Senatori del Gruppo PDL
Newsletter n. 268 del 2 dicembre 2014

In Commissione
AFFARI COSTITUZIONALI
Legge elettorale Camera dei deputati) - sede referente - relatrice: Finocchiaro
Indagine conoscitiva sistema elettorale Camera
GIUSTIZIA
Divorzio breve
Corruzione, voto di scambio, falso in bilancio e riciclaggio
Contrasto all'omofobia e alla trans fobia
Tribunale della famiglia
Amnistia e indulto
Disciplina delle coppie di fatto e delle unioni civili
AFFARI ESTERI
Audizione del Ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale sulle linee programmatiche del suo Dicastero
BILANCIO
Autismo
Responsabilità civile dei magistrati
Delega per la riforma dei confidi
Norme varie in materia sanitaria
Competitività settore agricolo
Riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche
FINANZE E TESORO
Rientro capitali detenuti all'estero e auto riciclaggio
Proposta di Indagine conoscitiva sul sistema bancario italiano nella prospettiva della vigilanza europea
Delega per la riforma dei confidi
Riorganizzazione dell'attività di consulenza finanziaria
Rapporto contrasto evasione fiscale
ISTRUZIONE PUBBLICA
Audizioni su affare assegnato Scuola
(Conferenza delle Regioni e delle Province autonome; sindacati: FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS Confsal, GILDA, UGL, COBAS; Coordinamento dell'orientamento musicale)
Novantesimo anniversario della morte di Giacomo Matteotti
Atto comunitario n. 50 (approccio integrato al patrimonio culturale per l'Europa
Statizzazione ex istituti musicali pareggiati
AGRICOLTURA
Audizione del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali sulle ricadute sul sistema agroalimentare italiano dell'Accordo di partenariato transatlantico su commercio e investimenti
competitività settore agricolo
agricoltura sociale
Politica comune pesca
SANITA’
Audizioni informali su AC 557 (Agenzia europea per i medicinali) e AC 558 (medicinali veterinari)
Cellule staminali e donazione da cordone ombelicale


In Aula
Delega lavoro (Approvato dal Senato e modificato dalla Camera dei deputati) (Collegato alla manovra di finanza pubblica) (Voto finale con la presenza del numero legale)
Eventuale seguito argomenti non conclusi
Documenti definiti dalla Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari
Rientro capitali detenuti all'estero e autoriciclaggio (Approvato dalla Camera dei deputati) (Ove concluso dalle Commissioni)
Identificazione degli appartenenti alle Forze dell'ordine (Fatto proprio dal Gruppo Misto, ai sensi dell'articolo 53, comma 3, del Regolamento)
Comunicazioni del Presidente, ai sensi dell'articolo 126, comma 4, del Regolamento sul contenuto del disegno di legge di stabilità


Doveroso aprire questa newsletter con il ringraziamento che Alessandro Rondoni ha inviato a amici e sostenitori al termine della campagna elettorale: E' il punto da  cui ripartire nelle prossime sfide che aspettano il Nuovo centrodestra.

Cari amici,
abbiamo piantato un seme con orgoglio, per ben due volte in pochi mesi, confermando, anzi migliorando, il dato percentuale delle scorse Europee. Alle elezioni Regionali è stato raggiunto un risultato importante, considerato il calo vistoso e drammatico dei votanti che ha punito la classe dirigente, la vecchia politica, e messo in crisi la stessa democrazia. L’area moderata, popolare e di ispirazione europea non può rassegnarsi ad un’offerta politica insufficiente con vecchi apparati, nuovi barbari e calar di braghe. Adesso è necessario portare avanti il nostro impegno per costruire una proposta nuova. Abbiamo fatto un lavoro importante, con tanti candidati, gente che in ogni provincia si è dedicata al nuovo movimento politico in condizioni difficili e senza mezzi. Qualcosa è già accaduto, adesso guardiamo avanti. Ringrazio tutti coloro che ci hanno votato, i candidati e tutti i volontari che con la loro opera hanno contribuito a questo progetto che inizia un nuovo percorso.
Un caro saluto
Alessandro Rondoni


ALCUNI PUNTI CHIARI DOPO LE ELEZIONI REGIONALI
"Le elezioni regionali che hanno interessato Calabria ed Emilia-Romagna, al di là delle polemiche (fisiologiche) tra le diverse forze politiche in campo evidenziano alcuni punti fermi che non posso né essere taciuti e tantomeno sottovalutati”.
Inizia così la riflessione della senatrice Laura Bianconi, vicepresidente vicaria del gruppo Ncd, dopo giorni in cui non sono mancati i colpi di fioretto tra i partiti che si collocano nel centrodestra. “Innanzi tutto è sempre più evidente che se c’è un partito che non ha rinnegato, nelle parole e nei fatti, l’appartenenza al PPE quello è il Nuovo centrodestra. Noi siamo europeisti convinti e tale rimarremo al di là dell’opportunità e della convenienza in termini di consensi. La nostra matrice è nel centrodestra, e lo si vede dai provvedimenti che sosteniamo a livello di governo, ma siamo lontani da certi estremismi che stanno sempre più caratterizzando Lega e Forza Italia. Anche in Italia, come in altri paesi europei – continua Bianconi – la crisi economica ha fatto crescere i partiti che propongono l’uscita dall’euro se non dalla stessa comunità europea ma noi non andremo dietro agli estremisti per guadagnare facili consensi, la nostra è una battaglia per migliorare l’Europa, per un’Europa più forte e questo sarà possibile solo se tutto il centrodestra, e non solo alcune componenti, sarà vincente”.

JOBS ACT: LA RIFORMA IN DIRITTURA D’ARRIVO, UNA VITTORIA DEI RIFORMISTI
"La riforma del lavoro è in dirittura d’arrivo e questo grazie all'incontro dei riformisti di destra e di sinistra”.
Così la senatrice Laura Bianconi nella settimana in cui i Senato si appresta all’approvazione definitiva del Jobs Act. “Gli oppositori di questa importante riforma sono gli estremisti, sia di destra che di sinistra. L’obiettivo ora è quello di procedere in tempi rapidi in Senato per consentire al governo la immediata emanazione dei primi decreti delegati. E questo dovrà essere l’obiettivo comune anche per il Parlamento quando dovrà esaminare, per parere, i decreti del governo. Dovremo fare presto e bene –- conclude Bianconi – è un impegno che abbiamo preso nei confronti di tutti coloro che si aspettano regole certe che incoraggino regole certe per favorire assunzioni con contratti a tempo determinato. Come Nuovo Centrodestra abbiamo mantenuto la ferma convinzione che la difficile situazione congiunturale avesse bisogno di risposte innovative per tutto il mondo del lavoro; il nostro obiettivo è far crescere le tutele e l’occupazione”.

NATO: PAOLO ALLI ELETTO VICE PRESIDENTE ASSEMBLEA PARLAMENTARE
Paolo Alli è stato eletto vicepresidente dell'Assemblea Parlamentare della Nato. E' l'unico italiano all'interno del bureau e l'unico a essere espressione di uno Stato del Sud Europa. L'elezione è avvenuta la scorsa settimana a L'Aia nel corso della sessione plenaria. Paolo Alli è capogruppo per il Nuovo Centrodestra in Commissione Affari Esteri e vice presidente della delegazione parlamentare presso la Nato. "All’amico Paolo Alli – ha dichiarato la senatrice Laura Bianconi – esprimo le mie più vive felicitazioni per un incarico che riconosce l’importanza dell’impegno italiano nei principali conflitti attualmente in essere sia in Medio Oriente che in Nord Africa”.

CENA DI NATALE CON RONDONI
Giovedì 4 dicembre
alle ore 20.30, presso l’Hotel della Città (corso della Repubblica 117 - Forlì), si terrà la Cena di Natale del Comitato Con Rondoni e dell’Associazione Rondo Point.
Interverrà Alessandro Rondoni che illustrerà il lavoro svolto insieme, anche durante la campagna elettorale per le elezioni Regionali, le nuove proposte politiche e le prossime iniziative. Sarà inoltre l’occasione per presentare e sostenere i progetti di solidarietà dell’associazione Rondo Point, da anni impegnata nelle adozioni a distanza in collaborazione con Avsi.
Per prenotazioni 340 4264946.

CENA DI NATALE CON VALORI E LIBERTA’
Giovedì 11 dicembre
alle ore 20,30, presso il Teatro Verdi (Via Sostegni 13 – Cesena) si terrà la Cena di Natale con concerto Gospel dell’Associazione Valori e Libertà in collaborazione con Jesus Starlights Musical & Gospel.
Il ricavato contribuirà ad attivare una nuova postazione medico/diagnostica per il Day Hospital di oncoematologia di Cesena IRCSS IRST.
Per prenotazioni 340 6274757
.


Né allarmismo, né menefreghismo. Quando si parla di salute a parlare non devono essere le sensazioni, le impressioni, le coincidenze, ma i fatti, i numeri, le evidenze. E’ giusto pretendere la massima chiarezza e la massima sicurezza quando si assumono farmaci, ma in questo occorre sempre seguire le indicazioni degli esperti, degli addetti ai lavori. Criminalizzare un’intera categoria di farmaci potrebbe avere conseguenze gravissime, come ci dice il dottor Walter Pasini, presidente della Società italiana di medicina del Turismo.

MA NON VA PERSA LA FIDUCIA
Dopo il boom iniziale, diminuisce il numero delle segnalazioni di morti di anziani cui era stato inoculato il vaccino anti-influenzale Fluad, della casa farmaceutica Novartis, che ha il quartier generale a Berna, ma che produce il vaccino a Siena, nella sede storica dell’ex Sclavo, diventata Biocine, poi Chiron prima di essere acquisita dalla multinazionale svizzera. La Rete nazionale di Farmacovigilanza ha segnalato fino ad ora un totale di 13 morti sospette. Si tratta nella grande maggioranza dei casi di soggetti affetti da gravi patologie croniche di età molto avanzata in cui la morte potrebbe essere sopraggiunta per cause legate a tali patologie e non al vaccino.
Il nesso temporale – anche di 24-48 ore – tra inoculazione del vaccino anti-influenzale Fluad e decessi in 13 casi non significa necessariamente nesso causale. 24-48 ore è il tempo considerato per morte sospetta dall’Aifa, Agenzia italiana del farmaco, organo del Ministero della salute. Nei prossimi giorni sapremo dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) se i campioni dei lotti ritirati dal commercio risultano contaminati sul piano tossicologico e su quello microbiologico. Se così non sarà, il blocco sarà ritirato e vi sarà il via libera al loro riutilizzo, ma ben difficilmente vi potrà essere un’adesione convinta della popolazione alla vaccinazione. rimarrà quasi sicuramente l’errato sospetto che l’industria farmaceutica possa avere in qualche modo l’esito dei test sui campioni di vaccino o che i controlli possano essere stati incompleti. In realtà nullo di tutto questo accadrà considerando l’assoluta indipendenza dell’ISS e il coinvolgimento dell’Eima, l’Agenzia europea del farmaco, organismo dell’unione Europea. Anche paesei come la Germania, l’Austria e la Spagna dove viene impiegato il Fluad, seguono con molta attenzione la vicenda aspettando i risultati degli esami tossicologici e microbiologici dei campioni esaminati. Se non dovesse risultare alcuna contaminazione, non vi sarebbe alcuna ragione per diffidare del vaccino Fluad, in commercio da molto tempo e distribuito anche quest’anno in Europa in più di 50 milioni di dosi. Questo vaccino viene impiegato negli anziani per il fatto che contiene adiuvanti, come lo squalene, che ne potenziano l’immunogenicità e quindi la durata dell’immunizzazione.
E’ certo che la vaccinazione protegga dall’influenza e dalle sue complicanze. Non sono però personalmente convinto che siano ottomila le persone decedute ogni anno a causa dell’influenza. Questo numero sarebbe quello corrispondente alla differenza di mortalità nella popolazione italiana nella stagione invernale rispetto alle altre, ma non convince la deduzione che queste morti sarebbero necessariamente tutte dovute ai virus influenzali e non ad altre cause. Sarebbe necessario dimostrare che ognuna di queste morti sia dovuta all’infezione da virus influenzale e dalle successive complicazioni (polmonari, cerebro-vascolari, cardiache).
Ma indipendentemente dal numero reale di morti evitate, resta indiscutibile che la vaccinazione svolga una funzione importantissima per prevenire non solo l’influenza, ma una serie di gravi malattie come la polio, l’epatite B, il morbillo, il tetano, la difterite. Se la popolazione dovesse perdere fiducia nei vaccini e vaccinarsi di meno contro queste malattie, vi sarebbe quasi certamente un ritorno della polio attraverso l’immigrazione di massa da paesi africani, specie dalla Nigeria o asiatici, come il Pakistan e un aumento drammatico di meningite meningococciche, epatite B, morbillo. I vaccini attuali sono più sicuri ed efficaci rispetto al passato, perché prodotti con tecnologie più avanzate, ma anche quelli prodotti in passato hanno svolto una funzione importantissima. Nessuna dimostrazione sull’efficacia dei vaccini potrebbe essere più convincente dell’eradicazione, avvenuta negli anni ’70, del vaiolo, malattia responsabile in passato di milioni di morti, a seguito di una campagna di vaccinazione di massa promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.
(Walter Pasini – La Voce, martedì 2 dicembre 2014)
 

 

 

A cura della segreteria della Senatrice Laura Bianconi
Via Uberti,14 – 47023 Cesena (FC)
tel. 0547/613927 – fax 0547/613935
www.laurabianconi.itsenatrice@laurabianconi.it

Questa newsletter vuole essere un contributo al dibattito politico e culturale nel nostro Paese. Ci scusiamo se arriva contro la tua volontà, molti dei nostri indirizzi sono presi da elenchi istituzionali e trattati secondo quando stabilito dalla L. 675/96, se non vuoi più riceverla.

clicca qui


Privacy e Note Legali
[ home ] - [ biografia ] - [ news letters ] - [ photo gallery ] - [ links ] - [ contatti ]